“Lei è una persona inutile, lei ha fatto passare mio figlio, lei era a conoscenza di tutto. Lei deve cambiare mestiere, lei ha portato mio figlio lassù. Avete portato le persone a morire, vi dovete vergognare perché siete persone inutili, pensate solo agli interessi. Ha ammazzato 29 persone, come fa a dormire la notte? Si deve vergognare. Ma ve lo prometto, vi farò passare i guai: voi con me non la passerete liscia. Mi venderò tutte le proprietà ma io, finché ho forza, vi faccio passare i guai. Questa volta non ve la passate liscia” ha tuonato il papà di Stefano, morto sotto le macerie del Rigopiano, nel corso di “Domenica Live”.

Rigopiano, lo sfogo del papà di Stefano

“Io le rinnovo l’abbraccio” è stata la replica del sindaco di Farindola. “Non lo voglio questo abbraccio, non ne ho bisogno. Mi avete tolto un figlio, lei non è in grado di abbracciare nessuno. Io ho abbracciato la bara di mio figlio, voi avete ucciso mio figlio. Lei non lo doveva far salire in montagna. L’unica colpa di mio figlio è stata quella di essere andato a trascorre il compleanno e voi non me l’avete tutelato [...] È facile abbracciare le persone dopo le disgrazie, lei si deve assumere le sue responsabilità, se è un uomo” ha concluso.