Il Porto di Ravenna non deve essere abbandonato.

Il nuovo presidente del’’Autorità Portuale di Ravenna, Galliano Di Marco, fa sapere che molti sono i progetti riguardanti il porto della città, tra questi si prevedono interventi sul porto turistico di Marinara, il progetto della Cittadella della Nautica e lo sviluppo del quartiere Darsena.

Prima di tutto bisogna pensare a Marinara, come spiega lo stesso presidente “come presidente dell’ente che dà la concessione ho il dovere di accertarmi se i soci privati hanno le risorse per sviluppare il progetto. Ho saputo anche che sono stati contratti debiti piuttosto elevati con alcune banche. In generale credo che Marinara rientri in quella che è una crisi generale dei porti turistici italiani”

In merito alla Cittadella della Nautica fa sapere che il progetto ad essa relativo è molto ben strutturato, ma ancora non si è capito chi sia disposto a finanziarlo, forse un privato.

Per quanto riguarda poi la Darsena, ricorda quanto sia importante per lo sviluppo e, in questo caso, ritiene opportuna la partecipazione di un consulente speciale per lo sviluppo di un progetto ad hoc e per la ricerca delle risorse necessarie.

70 sono i milioni di fondi pubblici stanziati per il controllo dei fondali e, in merito alla questione, Di Marco dichiara “Vedremo se arriveranno questi 70 milioni di fondi pubblici, anche se temo che le criticità del mercato del lavoro impegneranno il Governo e rallenteranno le opere pubbliche”.

C’è dunque ancora molto da fare, ma il neo presidente sembra pronto a darsi da fare e a cercare la collaborazione dei cittadini manifestando il suo desiderio di aprire un profilo twitter ufficiale per l’Autorità Portuale attraverso il quale creare condivisione e discussioni.