Un giovane immigrato è stato aggredito a Rimini da uomo che lo ha preso a pugni, quindi accoltellato, e infine investito con la propria auto mentre tentava di scappare: il tutto in pieno centro, davanti a un supermercato.

Dietro l’assalto al nigeriano di 25 anni, in attesa di una risposta alla sua richiesta d’asilo, ci sarebbero motivi razziali. La vittima è stata portata in ospedale in gravissime condizioni e ora si trova in terapia intensiva: sul suo corpo sono state riscontrate fratture multiple, milza spappolata ed emorragie interne.

La polizia ha subito rintracciato il colpevole, un 39enne di Rimini con vari precedenti alle spalle, il quale avrebbe anche insultato con epiteti razzisti la sua vittima, il quale non avrebbe reagito in alcun modo.

L’uomo dovrà rispondere di tentato omicidio aggravato dai futili motivi e da motivi razziali: nella sua vettura è stato ritrovato il coltello sporco di sangue con cui ha colpito il nigeriano.

Questi è arrivato in Italia dalla Sicilia lo scorso settembre, e poi attraverso il progetto Hub di Bologna è stato trasferito a Rimini. Di religione cristiana, ha chiesto asilo politico. Al momento si valuta un permesso di soggiorno per motivi umanitari, nella speranza che le sue condizioni di salute non si aggravino.