Orrore a Rimini dove una coppia è stata aggredita in spiaggia senza alcun motivo. Le vittime si trovavano in vacanza con un gruppo di connazionali dalla Polonia quando un branco di persone, probabilmente sotto effetto di alcol e sostanze stupefacenti, li hanno presi di mira. Lei è stata violentata da quattro uomini davanti all’amico; lui, invece, è stato aggredito fino a lasciarlo svenuto per terra. Stando ad una prima ricostruzione, i due volevano scattarsi una foto, l’ultima prima del rientro in Polonia, sulla spiaggia di Rimini.

Poi l’aggressione. Alle 4 di notte alcuni passanti hanno visto la coppia insanguinata e sotto choc che camminava sul lungomare di Rimini. Tempestivo l’intervento della polizia e delle ambulanze che hanno trasportato le due vittime nell’ospedale più vicino. Sequestrati i pantaloncini della giovane donna – che indossava quando sarebbe stata stuprata dal branco composto da quattro persone – e anche le telecamere di videosorveglianza dello stabilimento balneare.

“Gli autori dell’aggressione erano reduci da una notte di sballo con abuso di alcol e stupefacenti ha dichiarato il questore di Rimini all’Ansa. “Questo episodio ci sconvolge per la sua brutalità e bestialità” è il commento dell’amministrazione comunale che ha espresso vicinanza alla coppia di turisti, oggetto di una feroce aggressione.