La ripresa economica stenta a decollare nel nostro Paese. Lo rivelano anche i dati sulla fiducia di imprese e consumatori che sono stati diffusi dall’Istat, l’Istituto Nazionale di Statistica. Secondo questi dati, infatti, ad aprile 2015 la fiducia dei consumatori è scesa dal precedente 110,7 all’attuale 108,2; stesso trend anche per la fiducia delle imprese, il cui indice, ad aprile 2015, è passato dal precedente 103 all’attuale 102,1.

In generale, però, la ripresa economica sembra essere messa a rischio sotto tutti i punti di vista: ad aprile 2015 non è calata soltanto la fiducia dei consumatori ma tutti gli indici che ne fanno parte. L’indice economico, ad esempio, è passato da 144,1 a 134,4; l’indice personale da 99,7 a 98,9; l’indice corrente da 102,2 a 101,3 mentre l’indice futuro è passato da 123,6 a 118,6.

Sempre per quanto riguarda i consumatori, le cattive notizie arrivano anche da altri fronti: ad aprile 2015 peggiorano i giudizi sull’attuale situazione economica del Paese ma anche quelli in merito alle attese sull’economia. Almeno per quanto riguarda i consumatori, insomma, la ripresa economica sembra essere più che altro un miraggio (negativi anche i giudizi sulla dinamica dei prezzi al consumo negli ultimi dodici mesi e e sulle aspettative sulla disoccupazione).

Per quanto riguarda invece la ripresa economica in merito alle imprese, in questo ambito si registrano dati positivi nel settore manifatturiero e in quello del commercio al dettaglio mentre dati negativi arrivano dal settore delle imprese di costruzione e da quelli che si occupano di servizi di mercato. Andando ad analizzare i dati nel dettaglio, si scopre che nelle imprese manifatturiere migliorano i giudizi sugli ordini mentre restano stabili le attese di produzione e il saldo dei giudizi sulle scorte di magazzino; nel settore delle costruzioni i giudizi su ordini e piani peggiorano, così come le attese sull’occupazione; nel commercio al dettaglio migliorano i giudizi sulle vendite correnti mentre peggiorano le attese sulle vendite future.