Cosa succede quando la banca si dimentica di “estinguere” le ipoteche regolarmente pagate? É questa la storia di Andreas, un uomo residente a Verona che ha scoperto casualmente che sulla sua casa le ipoteche che aveva pagato non sono state cancellate dalla banca. A raccontarlo lui stesso a Le Iene:

“Ho sempre pagato le tasse, non ho mai avuto debiti con nessuno e di colpo, da qualche anno, mi ritrovo a vivere un incubo, che il 25 marzo potrebbe avverarsi: sto per perdere casa, la mia unica casa, che ho comprato e pagato regolarmente 19 anni fa. Il mio dramma comincia un giorno, di punto in bianco, con l’arrivo di una raccomandata: c’è scritto che la mia casa verrà pignorata e messa all’asta. Il giorno dopo, perciò, vado in banca, il Banco Popolare di Verona, a chiedere spiegazioni. Mi dicono che nel contratto di vendita c’erano ancora iscritte delle ipoteche che non erano state cancellate, pur essendo state pagate

A quanto pare era stato il vecchio proprietario dell’immobile a mettere un’ipoteca sull’appartamento:

“…ma prima di venderlo a me aveva estinto il suo debito: ho un documento della banca che lo attesta. Andando a fondo nella storia, ho scoperto che la banca, già pagata dall’ex proprietario per la parte di credito relativa alla mia casa, ha deciso – inspiegabilmente – di acconsentire al trasferimento di queste ipoteche, che gravavano anche sulla mia casa, a una finanziaria. La finanziaria, a sua volta, le ha trasferite a una signora che a quel punto ha chiesto che la mia casa fosse messa all’asta. L’asta si è fatta e io, pur di non perdere la mia casa, ho deciso di partecipare. E me la sono aggiudicata. Sì, ma sapete a quanto? Devo pagare 625 mila euro, che non ho e non so dove prendere. E devo pagarli per una casa che è già mia, che ho comprato 16 anni fa. La banca ha commesso un errore, al quale, adesso, deve riparare: faccia un passo indietro e mi eviti il pagamento di 625 mila euro”.

Un terribile incubo dal quale Andreas spera di uscire al più presto. Se volete aiutarlo potete firmare questa petizione su change.org e condividere la notizia.

Il video: (clicca sull’immagine)

Andreas_Le_Iene