Nei locali pubblici capita che la presenza di bambini molto vivaci, che giocano e corrono da una parte all’altra, può essere d’intralcio al personale che vi lavora e che si deve barcamenare tra una portata e l’altra. Da un ristorante nel centro di Padova arriva, però, l’eccezione che conferma la regola e il ringraziamento speciale da parte del titolare.

Domenica scorsa il locale ha ospitato per pranzo una comitiva di dieci persone, quattro adulti e sei bambini, e il proprietario Antonio Ferrari è rimasto stupito dall’educazione dei piccoli che non hanno fatto capricci né dato disturbo ai camerieri. Per questo motivo ha deciso di applicare uno sconto extra sul conto finale, pubblicando sul suo profilo Facebook la foto dello scontrino con evidenziata la voce ‘Sconto bimbi educati‘. Un gesto significativo che lo stesso Ferrari ha voluto commentare così:

“Vi garantisco che non capita spesso di trovare bimbi così. Il problema dei bambini maleducati è emerso in tutta la sua gravità da quando abbiamo aperto la domenica a pranzo. Corrono dappertutto, buttano a terra il pane, ti vengono addosso mentre fai lo slalom tra i tavoli con le portate. Spesso è veramente difficile lavorare in queste condizioni. È stata una gioia vedere quei bimbi calmi“.

Il titolare, quindi, ha apprezzato molto il comportamento di quei bimbi tanto da decidere di estendere l’iniziativa a tutti i clienti che nel suo locale riusciranno a tenere al loro posto i piccoli applicando uno sconto del 5% sulla spesa finale. Insomma, si tratta di un vero e proprio ‘premio ai genitori bravi‘, così come lo ha definito il proprietario del locale, che punta ad essere una valida alternativa a chi, invece, bandisce a priori i bambini dai propri ristoranti.