Rita Dalla Chiesa ringrazia, ma dice no: non sarà lei la candidata del centrodestra come prossimo sindaco di Roma. La storica conduttrice di Forum si dichiara lusingata per essere stata presa in considerazione per una carica di simile prestigio, però ha annunciato che non ha intenzione di buttarsi nell’arena politica.

Nelle scorse ore si erano fatte sempre più insistenti le voci circa una candidatura di Rita Dalla Chiesa come primo cittadino di Roma. La giornalista 68enne ha però detto no alla proposta, dichiarando che preferisce dedicarsi alla sua famiglia e al suo lavoro.

Rita Dalla Chiesa ha così declinato l’ipotesi avanzata dai leader del centrodestra: “Ringrazio per tutta la stima e per l’affetto, oltre ogni aspettativa, con cui avete accolto in questi giorni la notizia della mia candidatura a sindaco di Roma. Dopo aver pensato a lungo alla possibilità che mi è stata offerta di poter essere portavoce delle richieste dei cittadini di questa città, che amo molto, ho deciso di non accettare”.

Rita Dalla Chiesa ha spiegato le motivazioni che l’hanno portata a questa scelta: “Ho capito che le mie priorità continuano ad essere la mia famiglia e la mia professione. Questo non toglie che continuerò a lottare per le battaglie in cui credo e che ho sempre portato avanti sui giornali, in televisione e sui social. Grazie a chi mi ha sostenuto prima ancora di cominciare”.

La conduttrice ha inoltre spiegato com’è nata l’idea della sua candidatura a sindaco di Roma. Rita Dalla Chiesa ha raccontato: “Tutto è nato per caso. Con la Meloni ero andata a prendere un caffè da Giolitti e poi lì lei me l’ha chiesto. Io sono rimasta piacevolmente colpita dal suo affetto, dalla sua stima, dall’insistenza con la quale me l’ha chiesto, però le ho anche detto: guarda, io non credo di essere pronta. È una cosa seria, non si tratta solo di politica, si tratta di prendere le redini di una città che ha raggiunto un degrado totale, assoluto e io sono veramente un microbo rispetto a tutto il resto. Penso che debbano esserci dei tecnici con delle palle quadrate per cercare di tirare su il tutto, io posso parlare da cittadina”.

Se Rita Dalla Chiesa ha detto no a Roma, Stefano Parisi ha invece detto sì per essere il candidato a sindaco di Milano del centrodestra. Il suo nome veniva indicato già da diversi giorni, ma ora c’è l’ufficialità. Ad annunciarlo è stato l’ex sindaco Gabriele Albertini in un intervento al programma Un giorno da pecora di Radio 2: “Stefano Parisi è una delle persone migliori che abbia mai conosciuto, e sarà lui il candidato del centrodestra, me lo ha detto lui stesso, in un sms che mi ha scritto alle 12:57 di oggi”.

Albertini ha quindi letto il messaggio che Parisi gli ha mandato: “Caro Gabriele, mi candido. Mi emoziona l’idea di poter tornare a Palazzo Marino dove abbiamo passato insieme un periodo bellissimo. Spero davvero di poterti avere vicino nei prossimi mesi, ti ho cercato, riprovo nel pomeriggio. Un forte abbraccio”.

Dopodichè è arrivato anche il comunicato ufficiale di Stefano Parisi: “Accogliendo l’invito che mi è stato rivolto da tutte le forze politiche del centrodestra ho deciso di candidarmi per diventare il prossimo sindaco di Milano. [...] Ringrazio i leader del centrodestra che hanno voluto darmi fiducia. Ringrazio i tanti che in questi giorni mi hanno manifestato il loro entusiasmo e il loro appoggio, a cominciare da Gabriele Albertini e Letizia Moratti”.