Si è spenta all’età di 103 anni nella sua casa di Roma, Rita Levi Montalcini (foto by infophoto). Neurologa, senatrice a vita, Premio Nobel per la medicina nel 1986 (grazie alla scoperta e all’identificazione del fattore di accrescimento della fibra nervosa), è stata la prima donna a essere ammessa alla Pontificia Accademia delle Scienze.

Riscontrato il peggioramento delle sue condizioni, alcuni familiari hanno chiesto l’intervento di un’ambulanza per condurla alla vicina clinica Villa Margherita.Il quadro clinico è andato però rapidamente peggiorando e la scienziata si è spenta nella sua abitazione. Il decesso è stato verificato anche dalla Questura di Roma.

Rita Levi Montalcini era stata il primo Premio Nobel a valicare la soglia dei 100 anni nel 2009.

La scomparsa di Rita Levi Montalcini è un gravissimo lutto non solo per la città di Roma e per l’Italia, ma per tutta l’umanità – ha dichiarato il sindaco della Capitale, Gianni Alemanno -. Una persona che ha rappresentato la coscienza civile, la cultura e lo spirito di ricerca del nostro tempo e che ha saputo mettere insieme il rigore scientifico col massimo livello di umanità. Tutta Roma é addolorata per questa tristissima notizia“.