Berlusconi Antigua

Ritorna Forza Italia: Berlusconi, “Avessi il passaporto me ne andrei ad Antigua”

Silvio Berlusconi, circondato da falchi, colombe, falchetti, governativi, lealisti e altro, sarebbe sconfortato e non ne potrebbe più. Una situazione che non c’entra con i soliti problemi giudiziari, ma una questione tutta politica e che riguarda il suo partito.

Domani rinascerà la nuova Forza Italia, una giornata di festa aveva detto il ministro dell’Interno Angelino Alfano, ma le incognite che circondano questo evento, in chiave sopratutto governativa, sono molte tanto che l’ex ministro Fitto ha dichiarato: ”Il tempo delle ipocrisie, delle parole dolci verso Silvio Berlusconi, ma degli atti ostili nei suoi confronti, deve finire. Altrimenti il rischio non è che si voglia ”guastare la festa” al presidente Berlusconi, ma che si voglia ”fargli la festa””. (foto InfoPhoto)

Le posizioni sono chiare all’interno del Pdl/FI. Una guerra di numeri quella che investe il partito, che finirà molto probabilmente in una scissione.

Tutto è nelle mani del leader Berlusconi, a cui tutti a parole vogliono bene, ricucirà o rovescerà il tavolo? difficile saperlo, forse domani al Consiglio Nazionale del Pdl, la risposta. Di cenrto in questo momento è che non potrà andare ad Antigua perchè il passaporto è nelle mani della questura di Milano dopo la condannato in via definitiva per il caso Mediaset.

Lascia il tuo commento