Un uomo ha potuto rivedere il volto della moglie dopo dieci anni. Il merito? Tutto delle nuove tecnologie e di un “miracoloso” occhio bionico. È successo negli Stati Uniti, più per la precisione a un uomo di Forest Lake, piccolo comune del Minnesota.

Il pensionato 68ene Allen Zderad aveva perso la vista per colpa della retinite pigmentosa, una malattia genetica che aveva cominciato a causargli problemi circa vent’anni fa. Via via che la malattia ha proseguito il suo corso, l’uomo è arrivato a non vedere più nulla, se non le luci di particolare intensità. Tutto questo fino a che non è arrivato l’intervento della tecnologia.

Allen Zderad ha ora riacquistato la vista per merito di un paio di occhiali davvero speciali, che fungono come un occhio bionico. Questi occhiali inviano i segnali delle onde luminose fino al nervo ottico, riuscendo a bypassare la retina danneggiata dell’uomo e permettergli di vedere. Un clamoroso progresso scientifico che ha permesso al pensionato americano di rivedere la moglie dopo circa dieci anni che non poteva più farlo. Per renderlo possibile, l’uomo è stato sottoposto a un intervento presso la Mayo Clinic a gennaio in cui gli è stato inserito un chip sottile nell’occhio destro; due settimane dopo è stato quindi sistemato il resto del device computerizzato dotato di telecamera, per poi attivare gli occhiali che funzionano come un occhio bionico.

L’oftalmologo Raymond Iezzi Jr della Mayo Clinic che ha eseguito l’intervento sull’uomo ha dichiarato che Allen Zderad: “Ora è divenuto una delle 15 persone nel Paese a ricevere un occhio bionico. […] Per molti aspetti abbiamo dato a Zderad un nuovo senso. Usando questa tecnologia le immagini arrivano nella telecamera e poi il sistema le interpreta e le trasforma.” Alla prima prova del device, Zderad ha aperto gli occhi e ha subito abbracciato la moglie, riconoscendola immediatamente. Come ha spiegato infatti: “È stato facile, era la più bella nella stanza”.

Una splendida vicenda non solo dal punto di vista medico e dei progressi tecnologici, ma anche una toccante storia d’amore che sta già facendo il giro del mondo. Merito del video dell’emozionante scena postato in rete dalla Mayo Clinic che potete vedere qui sotto.