Il giudice del tribunale di Pisa ha condannato a 20 anni di reclusione il marito di Roberta Ragusa, Antonio Logli. L’uomo è stato quindi ritenuto colpevole per l’assassinio e la distruzione del corpo della moglie, di cui non si sapeva più nulla ormai dal 2012. Una lunga e triste vicenda quella di Roberta Ragusa, che oggi sembra aver trovato, almeno per il momento, una soluzione al giallo. Logli, che non si è presentato in tribunale per la lettura della sentenza della giudice Elsa Iadaresta, ha beneficiato degli sconti di pena previsti per il rito abbreviato che i suoi legali avevano richiesto. Come pena accessoria, all’uomo è stata però tolta per sempre la podestà genitoriale sui figli che aveva avuto con Roberta Ragusa.

La richiesta di pena formulata dai pubblici ministeri Alessandro Crini e Aldo Mantovani era stata in verità di trent’anni (giustificati per l’addebito del reato di omicidio doloso oltre ogni ragionevole dubbio) ma Antonio Logli ha appunto beneficiato dello sconto di pena di un terzo concesso grazie al rito abbreviato. Ad essere stato fondamentale nelle indagini, a quanto pare, il giostraio Loris Gozi, che aveva raccontato di aver visto, la notte della scomparsa di Roberta Ragusa, un uomo e una donna litigare in modo molto violento in strada. Secondo il giudice tale racconto sarebbe stato compatibile con le ricostruzioni fatte dagli investigatori.

Roberta Ragusa: la storia

Roberta Ragusa scompare da casa il 13 gennaio 2012. Il marito racconta di essersi accorto dell’assenza della donna soltanto al mattino, dopo essere andato a dormire verso la mezzanotte. Alla base del litigio e del tragico fatto che sarebbe in seguito avvenuto, potrebbe esservi la scoperta, da parte di Roberta Ragusa, del tradimento di suo marito con Sara Calzolaio, dipendente della scuola guida di famiglia . A quanto pare la donna sapeva già di un tradimento di Logli ma non aveva assolutamente sospettato che potesse trattarsi proprio della Calzolaio. A sostegno di tale tesi anche le testimonianze delle amiche della Ragusa, che avrebbero raccontato di come la donna fosse particolarmente nervosa nei giorni precedenti la sua scomparsa.