Brutta giornata per l’attore Roberto Benigni - classe 1952, premio Oscar come miglior attore per il film “La vita è bella” – a cui la Polizia Municipale di Roma, in piazza Thorvaldsen, davanti alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea, ha ritirato la patente. Infatti, secondo quanto riferisce l’Ansa, a conferma di quanto anticipato dal quotidiano romano “Il Tempo”, Benigni avrebbe effettuato un sorpasso di una serie di auto incolonnate – con la sua Smart – invadendo la corsia opposta. Così sarebbe stato fermato da una pattuglia della Polizia municipale del Gruppo Parioli che avrebbe proceduto al ritiro della patente e dunque al verbale.

Roberto Benigni, patente sospesa e verbale da 163 euro

I vigili del Gruppo Parioli hanno inviato il tutto alla Prefettura della Capitale che stabilirà nelle prossime ore i tempi della sospensione della patente, solitamente da uno a tre mesi. Secondo i beninformati, si sarebbe preso una multa da 163 euro oltre a dieci punti decurtati dalla patente: l’attore avrebbe provato a giusticarsi dicendo che andava di fretta per alcuni impegni urgenti ma gli agenti romani sono stati inflessibili ed hanno applicato la legge anche con il premio Oscar Roberto Benigni, già ospite d’eccezione, domenica scorsa, alla giornata conclusiva della Festa del Cinema di Roma.