Robin Williams è morto. Probabilmente un suicidio. Da ogni parte del mondo arrivano alla famiglia dell’attore messaggi di vicinanza e di dolore, il presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama non è stato da meno e ha voluto ricordare il grande americano con un comunicato molto toccante.

L’attore era tra i personaggi più amati negli Usa, interprete di grandi capolavori come L’attimo fuggente e Goodmorning Vietnam, soffriva da anni di depressione.

Barack Obama ha voluto ricordarlo così: “Robin Williams è stato un aviatore, un medico, un genio, una tata, un presidente, un professore, un Peter Pan bangarang (fantastico n.d.r.) e tutto il resto. Era unico nel suo genere. È arrivato nelle nostre vite come un alieno ma ha finito per toccare ogni elemento dello spirito umano. Ci ha fatto ridere. Ci ha fatto piangere. Ha dato liberamente e generosamente il suo incommensurabile talento a chi ne aveva più bisogno, dai nostri soldati di stanza all’estero agli emarginati sulle nostre strade. La famiglia Obama porge le condoglianze alla famiglia di Robin, ai suoi amici e a tutti coloro che hanno trovato la propria voce e i propri versi grazie a Robin Williams.”