Un incendio che ha interessato il monte Giano, nel Comune reatino di Antrodoco, ha causato la distruzione della scritta Dux che campeggiava proprio sul monte. La scritta Dux, fatta nel 1939 per omaggiare Benito Mussolini, occupava circa otto ettari, sulla parete ovest del monte Giano ed era stata fatta dagli allievi della Scuola Guardie Forestali di Cittaducale, che per l’occasione avevano utilizzato oltre ventimila pini.

L’incendio che ha colpito il monte andava avanti ormai da giorni, tanto da aver distrutto gradualmente la scritta Dux. Una perdita immensa per il Comune di Antrodoco, soprattutto perché quella scritta, che era visibile anche da Roma, era stata dichiarata patrimonio artistico e monumento naturale. Per il Comune, così come dichiarato dal primo cittadino, si tratta di aver perso un pezzo davvero importante della propria identità.

Nonostante l’intervento di canadair e Vigili del Fuoco, per questo monumento naturale e patrimonio artistico d’Italia e del mondo non c’è stato davvero nulla da fare.