Non ce la fa più Juri Malini, operaio di 41 anni di Anzola dell’Emilia, in provincia di Bologna, costretto a vivere in un garage perché la sua casa sarebbe stata occupata abusivamente. È lui stesso a spiegarlo al Resto del Carlino. Queste le sue parole:

Il mio appartamento è stato occupato abusivamente da una famiglia di rom e io devo dormire in garage.

In quel garage non ha neppure il riscaldamento. E c’è di più: su quella casa, che non può più utilizzare poiché occupata, deve persino pagarci il mutuo. Un incubo cominciato quando tempo fa decise di andare all’estero per motivi di lavoro lasciando il suo appartamento al Comune che avrebbe dovuto utilizzarlo per l’accoglienza dei migranti:

I miei problemi sono iniziati proprio da quel momento, per tutti questi anni l’appartamento è stato destinato ad una famiglia di romeni che lo ha ridotto in condizioni pietose. Basti dire che il preventivo per sistemarlo supera i 36mila euro. Era completamente ammobiliato. Ebbene mobili, elettrodomestici, sanitari, legno a vista… se non è stato rovinato è stato rubato. Da quel che so questi assegnatari hanno pagato solo poche rate di affitto e da allora in poi, per anni, ha provveduto il Comune di Bologna, comprese le spese condominiali, che io ho sempre anticipato per evitare che staccassero le utenze a tutto il palazzo.

Parte a questo punto lo sfratto esecutivo; la famiglia affidataria lascia l’appartamento ma dopo un po’ “un’altra famiglia, sempre romeni, forse parenti della precedente, ha forzato le inferriate”:

Hanno sostituito le serrature ed occupato di nuovo l’appartamento. Hanno sfondato una finestra, cambiato le serrature e io, che sto continuando a pagare il mutuo, non posso rientrare in casa mia perché questa famiglia l’ha occupata e né i carabinieri, né il Comune di Bologna, né un’azione legale, dopo sette mesi dal fatto mi permettono di rientrare in possesso della mia casa. In Comune a Bologna ho bussato alle porte di tutti gli uffici. Chi ha scassinato l’ingresso e occupato la mia casa ha più diritti di me. Io dormo in un garage e loro dormono nella mia casa. E il Comune paga il loro affitto.