E’ la strage del sabato sera: 4 i giovani morti a Roma a causa di un terribile incidente con l’auto. E’ successo nel comune di Guidonia, in località Setteville, nei pressi della Capitale: i ragazzi viaggiavano a bordo di una Mini Cooper che, improvvisamente, è sbandata e si è schiantata con un muro di un edificio facendoli morire quasi sul colpo. Le vittime sono due ragazzi (Federico Baldi di 19 anni e Riccardo Murdaca di Tivoli che era alla guida della vettura) e due ragazze (Gjesika Gjnaj di 19 anni e la più giovane Ambra Shailiani di 18, albanese e residente in zona Albuzzione).

Roma, la tragedia del sabato sera

Il tratto in cui si è verificato l’incidente mortale, a Roma, è stato chiuso al traffico. Stando alle prime indiscrezioni, dunque, l’auto avrebbe effettuato una manovra di sorpasso azzardata: il conducente, un 19enne di Tivoli, ha perso il controllo del mezzo che di fatto prima ha sbandato e poi si è schiantato contro un palazzo.

I corpi sono stati estratti dai vigili del fuoco dalle lamiere dell’auto e poi sono stati portati all’obitorio del cimitero del Verano. Lì verrà effettuato il riconoscimento da parte dei familiari delle vittime e subito dopo l’autopsia così come disposto dall’autorità giudiziaria.