Imponente operazione della polizia a Roma, nella fattispecie nel quartiere periferico di Tor Bella Monaca.

Dalle prime ore della mattina è in corso un blitz della Squadra Mobile, in collaborazione con il Servizio Centrale Operativo, nel quale sono state eseguite 37 ordinanze di custodia cautelare,  emesse dal Gip di Roma su richiesta dei magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia.

Gli arrestati sono sospettati di essere legati al presunto clan Cordaro che domina le attività criminali della zona. Molteplici e di varia natura i reati che vengono contestati a costoro: si passa dall’associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga e spaccio al riciclaggio e ricettazione, attraverso la truffa ai danni dello stato, la violazione della normativa sulle armi e finendo con l’omicidio e il tentato omicidio.

In corso oltre 100 perquisizioni in varie abitazioni della zona alla ricerca di armi da fuoco (scoperto un vero e proprio arsenale da guerra) e sostanze stupefacenti. L’operazione della Polizia di Stato di Roma è partita dalle indagini relative all’omicidio del 2013 di Serafino Maurizio Cordaro che diede il via a una lunga sequela di violenze tra il 2013 e il 2014, che segnarono Tor Bella Monaca.

In tutto sono 500 gli agenti coinvolti, i quali si sono avvalsi di due elicotteri e vari mezzi delle forze dell’ordine.