La macelleria storica di Via Panisperna a Roma, nel quartiere Monti che per anni è stata fornitore ufficiale di carne per il Quirinale, era stata chiusa ad ottobre 2015 per fallimento. Ma oltre 150 kg di carne di manzo erano rimasti nelle celle frigorifere.

La carne, dopo il distacco dell’energia elettrica, ha cominciato a putrefarsi, il gestore dell’esercizio per motivi di salute non ha potuto più stare dietro a ciò che era rimasto del suo negozio e lo ha -di fatto- abbandonato.

Gli inquilini residenti al primo piano dell’immobile, però, hanno cominciato a sentire un forte odore (o meglio puzza) che proveniva proprio dai locali della ex macelleria.

Nella mattinata di ieri, 8 marzo, è stato dunque necessario l’intervento congiunto di polizia veterinaria, Asl Roma e polizia municipale che con un camion specializzato in rifiuti speciali ha portato via la carne avariata.