Dei sei a candidati a sindaco a Roma per il Movimento 5 Stelle ne restano in gara solo più cinque. Annalisa Bernabei, studentessa 27enne di ingegneria ha annunciato su Facebook che crede “sia più corretto lasciare che siano gli altri 5 portavoce (Teresa, Enrico, Marcello, Virginia e Paolo), visto il lavoro che hanno svolto finora all’interno della macchina amministrativa di Roma, a contendersi la candidatura a primo cittadino“. Restano quindi in corsa Virginia Raggi, Marcello De Vito ed Enrico Stefano - sono tre ex consiglieri comunali -, e Paolo Ferrara e Teresa Zotta – rispettivamente ex consigliere municipale e consigliere municipale uscente.

Cari amici e amiche, innanzitutto vi ringrazio nuovamente per il sostegno che mi avete dato in questi giorni.Non avrei…

Pubblicato da Annalisa Bernabei – MoVimento 5 Stelle Roma su Lunedì 22 febbraio 2016

Il primo turno delle Comunarie si è chiuso lo scorso giovedì sera. Hanno partecipato al voto 3.272 iscritti certificati del M5S residenti a Roma – su un totale che supera le novemila unità. Il secondo turno dovrebbe tenersi domani o dopodomani. Dopo il caso del prof della Sapienza, Antonio Caracciolo, sospeso dal M5S perché accusato di aver negato lo sterminio degli ebrei durante l’Olocausto, è scoppiato il caso di Paolo Ferrara, finanziare di 45 anni di Ostia e consigliere municipale ad Ostia.

Secondo il presidente del Pd Matteo Orfini è uno che “nega solidarietà a una giornalista minacciata dai clan (Federica Angeli, nda.), loda i balneari abusivi, denuncia “Libera”: e Grillo per premiarlo lo propone come sindaco di Roma“. Aveva conquistato l’onore delle cronache quando aveva accusato “Libera” di don Ciotti, rea a suo dire di aver conquistato senza appalto la gestione della spiaggia Amanusa di Ostia, e di aver commesso degli abusi. La sua denuncia doveva essere il pezzo forte di una relazione che i cinque stelle avrebbero dovuto poi consegnare in commissione Antimafia. Nella versione finale però ne era stata stracciata buona parte.


Oggi è in programma, dalle 18 alle 21 allo Scout Center in largo dello Scautismo, in zona piazza Bologna, la presentazione degli aspiranti candidati sindaco e dei selezionati nella prima fase delle Comunarie. L’incontro sarà chiuso alla stampa, mentre comprenderà parlamentari, consiglieri regionali, comunali e municipali oltre che iscritti al M5S. Sarà l’occasione per parlare delle indicazioni per la campagna per le comunali di Roma, come il divieto di attacchinaggio selvaggio, e i controlli sulle donazioni individuali superiori a 150-200 euro.