Vi ricordate di Roberto Brunetti alias “Er patata”? Conosciuto grazie al film di Leonardo Pieraccioni “Fuochi d’artificio”, ha preso parte a “Romanzo Criminale” e di lui si è parlato persino a “Le Iene” che, in un servizio, si sono occupati della crisi del cinema, di attori che hanno lasciato il cinema per dedicarsi ad altre attività. Come nel suo caso che aveva deciso di aprire una pescheria. “Abbandonare è un parolone, diciamo che ho cercato di ampliare la mia vita” aveva dichiarato alla rivista “Top”.

Er patata stava acquistando cocaina

Ora, però, è finito nei guai: l’attore 50enne è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia Travestere mentre, secondo gli inquirenti, stava acquistando una dose di cocaina. La convalida dell’arresto si è tenuta mercoledì mattina davanti al giudice monocratico di Roma mentre il magistrato, accogliendo la richiesta del pm, ha disposto gli arresti domiciliari con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti.

Perquisizione in casa di Er patata

Nell’abitazione di “Er patata” sarebbero stati ritrovati circa un chilo di hashish e marijuana. In realtà Brunetti non è nuovo a questo tipo di problemi: già nel 2009 era stato trovato in possesso di droga, quali cento grammi di hashish nascosti sotto la sella del motorino.