Due uomini si trovavano in un parco pubblico in via Alberto Guglielmotti, alla Garbatella, a Roma, e – secondo le prime informazioni trapelate – stavano giocando a polo bike quando sono stati colpiti da una violentissima scarica elettrica di una pioggia di fulmini che si è abbattuta sulla Capitale. Le vittime sono due romani, Stefano Masetti di 29 anni e Marco Flori di 44, che adesso sono ricoverati in prognosi riservata al San Camillo e al Sant’Eugenio dove sono stati trasportati d’urgenza. Il primo avrebbe ustioni su tutto il corpo mentre il secondo avrebbe riportato contusioni alla testa e alla spalla.

Stavano giocando a polo bike, colpiti da un fulmine

Ad allertare il 118 sono stati, intorno alle 17, alcuni frequentatori del parco della Garbatella. I due, stando alle prime indiscrezioni, si stavano riparando sotto gli alberi del parco pubblico ma una saetta li ha colpiti violentemente: le loro condizioni di salute, fin dal primo istante, sono apparse molto serie al punto che sono stati trasportati col codice rosso negli ospedali più vicini.

Come riporta il Corriere.it, il parco di solito è molto frequentato da bambini e ancora oggi si scorgono un tronco d’albero spezzato a metà e uno smottamento del terreno provocato dal fulmine. Accanto all’albero anche “brandelli di abiti bruciati, ovvero quelli indossati dai due feriti”. “E’ un miracolo che non ci fossero bambini in quel momento” hanno racconto, infine, residenti e frequentatori del parco della Garbatella a Roma.