Se non fosse una locuzione davvero fuori tempo e fuori luogo si direbbe che a Roma piove sul bagnato. Dopo i disagi odierni causati alla viabilità e all’utenza dallo sciopero dei mezzi di trasporti a Roma dopo il grave incendio verificatosi nei pressi dell’aeroporto di Fiumicino nei giorni scorsi, è stata chiusa metà della Metro B per un incendio in via Tiburtina, all’angolo con via Palmiro Togliatti.

Atac annuncia di aver interrotto la tratta da Tiburtina a Rebibbia: il fumo sprigionatosi dal rogo è finito all’interno della stazione Ponte Mammolo, che è stata chiusa, finendo per contaminare tutta l’area.

Per protesta i passeggeri di un treno della metropolitana hanno occupato i vagoni rifiutandosi di scendere per quasi un’ora e rallentando le operazioni per la ripresa del servizio mentre i vigili del fuoco attorno alle 16.30 sono riusciti a spegnere le fiamme.

Anche gli autobus nella zona stanno registrando ritardi e deviazioni a causa della nube di fumo sprigionatasi dall’incendio. Al momento i vigili del fuoco hanno deciso di chiudere la stazione metro di Ponte Mammolo sempre a causa della coltre di fumo che, finito all’interno della stazione stessa, ha invaso locali e area circostante.