Il corpo di un medico di 71 anni è stato trovato senza vita nel bagno della sua casa a Mentana, alle porte a Roma, con segni di percosse su tutto il corpo. L’uomo, Lucio Giacomoni, medico in pensione, abitava in una piccola villetta isolata di via Mattonata ed era molto conosciuto nella zona per aver svolto il ruolo di assessore e, successivamente, aveva deciso di candidarsi come sindaco per il centrodestra. A dare l’allarme è stato un suo conoscente che ha prontamente chiamato il 112 intorno a mezzanotte.

L’uomo è stato trovato riverso a terra con il volto tumefatto a causa delle percosse subite. Sul luogo del delitto oltre ai militari di Mentana sono prontamente intervenuti anche quelli della compagnia di Monterotondo e del nucleo investigativo del Gruppo di Ostia che stanno procedendo ai rilievi.

Al momento non è stata esclusa ancora alcuna ipotesi, nemmeno quella di omicidio. L’uomo viveva da solo e tutto ciò che si sa per il momento è che il medico legale ha trovato sul suo corpo diverse ferite riconducibili a un’aggressione, probabilmente una tentata rapina finita male.

Foto InfoPhoto