Il nuovo sindaco di Roma, Ignazio Marino, non parteciperà alla manifestazione “Roma Pride 2013“, programmata per domani e promossa dalla comunità omosessuale. Marino ha fatto sapere che in questo week end sarà via con la propria famiglia. Ha tuttavia dichiarato al quotidiano Il Messaggero: “Sarò comunque vicino ai partecipanti e al loro fianco nella lotta alle discriminazioni“. In rappresentanza del Comune ci sarà il consigliere di Sel, Luigi Nieri.

Ma questo non basta al comitato organizzatore, che ha espresso in una nota il proprio disappunto per quest’assenza illustre: “Il sindaco di Roma ha il dovere di offrire alla città una disponibilità diversa rispetto al passato e di dimostrare più attenzione alle richieste di una grande manifestazione per i diritti civili, la democrazia e la libertà. Siamo molto delusi da questa scelta che denuncia una grave sottovalutazione di cosa sia il Pride per Roma e siamo fiduciosi che il sindaco sappia comprendere l’importanza che avrebbe la sua presenza per una comunità che troppo spesso non riceve risposte credibili dalle istituzioni e dai suoi più importanti rappresentanti”.