È iniziata come una banale lite in strada tra un automobilista e un pedone, ma la situazione è poi degenerata trasformandosi in una vera e propria aggressione: a Roma un 37enne del Bangladesh è stato picchiato selvaggiamente fino a piombare in coma.

I fatti si sono verificati la scorsa notte in via dei Levii, nei pressi del quartiere Tuscolano. La vittima aveva rimproverato con una certa foga l’automobilista che a bordo di una Mercedes impazzita aveva rischiato di travolgerlo mentre attraversava la strada. L’automobile si è invece schiantata contro un palo della luce, evitando di poco il 37enne.

Il guidatore, un ragazzo di 25 anni italiano, probabilmente ubriaco e con precedenti, non avrebbe gradito l’insistenza e si sarebbe scagliato contro il cittadino originario del Bangladesh, tempestandolo di calci e pugni, provocandogli un ematoma cerebrale e lasciandolo in una pozza di sangue.

L’uomo è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Vanini e al momento si trova in coma, lottando tra la vita e la morte. Il 25enne è stato invece identificato e rintracciato dalla polizia, che lo ha arrestato con l’accusa di tentato omicidio.