Disagi in vista per viaggiatori e utenti del trasporto pubblico a Roma. I dipendenti Atac sono nuovamente  in sciopero nella capitale, dove nella giornata di domani, mercoledì 22 febbraio, per 4 ore è stata indetta una mobilitazione dalla sigla sindacale Faisa Confail.

I lavoratori incroceranno dunque le braccia dalle 8.30 alle 12.30, per una manifestazione che riguarderà autobus, tram, metropolitane, ferrovie Roma – Lido, Termini – Centocelle e Roma – Civita Castellana – Viterbo.

Sulla pagina Facebook del sindacato appare un manifesto nel quale vengono rivendicate le ragioni della protesta, che possono essere sintetizzate in 3 punti: “le continue aggressioni nei confronti di tutto il personale che ogni giorno sta in front-line”, “le condizioni di lavoro da terzo mondo” poste in essere dagli “incapaci messi al comando” e “lo sperpero di denaro fatto dal management sempre e solo a favore dei direttori e dirigenti”.

Non è stata ancora quantificata l’adesione allo sciopero, ma appare probabile che per i viaggiatori potranno esserci disagi e ritardi, dal momento in cui non saranno garantite le corse dei mezzi sopracitati. Possibili blocchi anche dei servizi di scale mobili, ascensori e montascale, nonché del servizio biglietteria.

L’ultimo episodio di violenza riscontrato ai danni dei dipendenti Atac è stato quello di un foro di proiettile rinvenuto il 16 febbraio sul finestrino di un treno Termini – Centocelle.