Si trovava ai Parioli, a Roma, la donna di 40 anni che è stata avvicinata da un gruppo di persone le quali, dopo essersi complimentate per il piccolo, avrebbero provato a sottrarglielo mentre si trovava sul passeggino. Gli inquirenti, che hanno subito aperto un’indagine, stanno passando al setaccio tutte le telecamere che potrebbero aver “visto” qualcosa, che possano inchiodare alle loro responsabilità gli autori di questo triste episodio (fortunatamente senza nessuna conseguenza).

Roma, forse rapimento premeditato

Era il 31 agosto quando due donne e due uomini avrebbero tentato di portarle via il piccolo: adesso la donna ha fornito descrizioni assai precise agli inquirenti. Dall’uomo basso e vestito in modo elegante alla donna con bracciali e collane passando per una ragazza di 20-25 anni.

Stando al racconto della mamma, sembra che si tratti di un rapimento premeditato arrivato a fine di un lungo pedinamento. Perché quel gruppo avrebbe tentato il rapimento del bambino? A quale scopo? A fornire tutte le risposte saranno le telecamere di videosorveglianza che sono già state acquisite dagli inquirenti i quali dovranno ricostruire tutto il tragitto fatto dalla donna col passeggino.

Roma, nel quartiere Parioli c’è paura

Intanto c’è paura, soprattutto tra le mamme residenti ai Parioli, che temono la presenza di un gruppo dedito al rapimento di bambini. Ma ci sono ancora tanti aspetti da chiarire su questa delicata vicenda.