Una giovane turista finlandese ha denunciato di essere stata violentata da un uomo di 22 anni, originario del Bangladesh, già individuato e arrestato dalla Squadra Mobile di Roma. Prima sarebbe stata rapinata in una zona centralissima della Capitale per poi essere costretta ad avere un rapporto sessuale. I fatti sono avvenuti venerdì notte ma la Questura ne ha dato notizia solo oggi.

Violentata a Roma, aggressore catturato

La ragazza, di origine finlandese, è arrivata in Italia da alcuni giorni per ragioni di lavoro. Dopo essere uscita con alcune amiche, avrebbe cercato un taxi per far rientro a casa. All’improvviso un 22enne si sarebbe avvicinato offrendole un passaggio a casa con la propria macchina. Lei, fidandosi della sua gentilezza, avrebbe acconsentito e così lo avrebbe seguito. Dopo pochi metri, l’uomo avrebbe tentato un approccio sessuale: ad assistere alla scena una signora – che transitava in quella via – la quale ha immediatamente allertato le forze di polizia.

Violentata a Roma e picchiata con una pietra

Il 22enne, per nulla intimorito dall’intervento della passante e dalle urla della vittima, dopo averla minacciata di morte, avrebbe iniziato a picchiarla con una grossa pietra, costringendola a seguirlo in una zona buia ed appartata dove l’avrebbe violentata. Prima che scappasse via, si sarebbe appropriato persino dei 40 euro contenuti nel portafogli della vittima.