Un incendio è divampato in un bar di Rouen nella notta e ha provocato 13 morti e 6 feriti: per la Polizia si tratta di cause accidentali e non di attentato. Il tragico fatto è accaduto presso il “Cuba Libre” piccolo locale cittadino di Rouen frequentato soprattutto da giovanissimi. L’incendio è divampato intorno all’una di notte e sono subito accorse numerose squadre dei vigili del fuoco francesi che hanno impiegato tre ore a spegnere l’incendio, recuperare le vittime e soccorrere i feriti.

Le vittime hanno tutte tra i 18 e i 25 anni come i sei feriti che sono stati trasferiti in ospedale e le loro condizioni sono gravissime.In un primo momento si è pensato ad un attentato ma la Polizia, sentiti testimoni e esperti dei pompieri, ha escluso che si trattasse di un attacco fatto nella stessa città, Rouen, dove padre Jaques Hamel è stato ucciso dal folle jihadista.

Dopo i primi rilievi pare che l’incendio sia divampato nel locale cantina e che velocemente abbia aggredito tutto il locale intrappolando all’interno i giovani clienti. I feriti e i corpi delle vittime, alcune ancora non identificate, sono state trasportate all’ospedale di Rouen e alle famiglie è stata messa a disposizione un’equipe di psicologi per metabolizzare il tragico evento.  I testimoni sono stati tutti interrogati dalla Polizia che sta indagando sull’evento.