Ruzzle è diventato da subito un gioco di culto: giovani, meno giovani, dotati e meno dotati. Tutti ad impazzire, a cercare di scovare più parole possibili e battere gli amici, o anche gente che non si conosce. Ma ora si va oltre: per tutti gli appassionati (ma anche i semplici curiosi), ecco il primo campionato nazionale di puzzle. Si parte l’11 marzo, vince chi raggiungerà il livello più alto entro il 14 aprile. In palio un Mac Book Pro e buoni acquisto per prodotti tecnologici.

Ecco come una mania può diventare argomento di competizione. In due minuti bisogna cercare di creare il maggior numero di parole si senso compiuto, partendo da una griglia di 16 lettere. Il torneo, organizzato dalla Media Company WebHub, prevede un’iscrizione gratuita sul sito www.ruzzoliamo.it. Ogni utente scaricherà la app dedicata per sfidare gli avversari in scontri uno contro uno. Chi vince scala un livello, chi perde consumerà una “vita”. Ogni utente avrà otto vite. Il vincitore sarà chi, entro il 14 aprile, avrà raggiunto il livello più alto.

Al momento gli iscritti sono oltre 22mila. Il più giovane ha 18 anni, il più anziano 88. In prima fila Milano, Roma e Napoli. Pronti alla sfida?