Saranno 40-50 i voli che, ogni giorno, per le prossime sei settimane verranno cancellati da Ryanair causando disagi ai viaggiatori i quali, precisa la compagnia aerea low cost, verranno informati tempestivamente. Il motivo? Bisogna aumentare, il prima possibile, la puntualità: per Ryanair, infatti, è “inaccettabile” che la puntualità dei suoi voli sia diminuita del 10%, passando dal 90% all’80%. Un programma di riduzione delle partenze che si rende necessario anche a causa, nelle prime due settimane di settembre, di una “combinazione di ritardi e scioperi dei controllori di volo, del maltempo e dell’impatto crescente delle assegnazioni di ferie a piloti ed equipaggio di cabina”.

Ryanair, cala la puntualità dei voli

Nelle prossime ore, dunque, migliaia di viaggiatori potrebbero ricevere un messaggio che annuncerà loro la cancellazione del volo Ryanair: ovviamente sarà possibile richiedere il rimborso alla compagnia aerea che ha deciso di tagliare all’incirca 2mila voli. Troppi ritardi, troppe ferie da smaltire, troppi scioperi hanno costretto i vertici dell’azienda a prendere questa drastica decisione.

Ryanair si scusa con i viaggiatori

“Ryanair si scusa sinceramente per gli inconvenienti causati da tali cancellazioni. I clienti saranno contattati direttamente in merito a questo piccolo numero di cancellazioni e verranno offerti voli alternativi o rimborsi completi si legge sulla nota della compagnia aerea.