A partire dal 16 settembre, la compagnia aerea Ryanair ha iniziato a cancellare una serie di voli. Sono in tutto duemila quelli per cui è stata prevista la cancellazione. Si tratta di voli Ryanair effettuati fino alla fine di ottobre, che la compagnia ha deciso di eliminare temporaneamente per consentire al proprio personale di smaltire le ferie e per evitare, in questo modo, che i passeggeri dovessero sopportare troppi ritardi nei voli. Una scelta obbligata insomma, che Ryan si è vista costretta a prendere per riportare la situazione ad una normalità accettabile.

Per consentire ai viaggiatori di sapere se il proprio volo prenotato è stato cancellato o meno, la compagnia ha messo a disposizione un elenco consultabile online (basta cliccare qui).

Attraverso la pagina che riporta la cancellazione dei voli, Ryanair offre anche ulteriori informazioni ai passeggeri. La compagnia fa sapere che nel caso in cui non sia stata ricevuta alcuna mail di avviso, il volo sarà operato regolarmente. Nel caso in cui il volo prenotato sia stato cancellato, il viaggiatore ha due opzioni tra cui scegliere: 1) rinunciare al volo e richiedere il rimborso oppure 2) effettuare una modifica gratuita della data e del giorno del volo (variazione soggetta a disponibilità).