Buone notizie per l’Italia. La compagnia aerea Ryanair, tra le più usate nel Bel Paese, ha deciso di investire con nuove rotte ed aerei. Già dalla prossima estate verranno aggiunti i seguenti collegamenti: Pescara – Copenaghen; Roma – Lourdes; Pescara – Cracovia; Roma – Norimberga; Bologna – Lisbona; Malpensa – Gran Canaria; Bologna – Eindhoven; Bergamo – Edimburgo; Trapani – Praga; Bergamo – Lussemburgo; Treviso – Cracovia; Bergamo – Vigo; Bari – Liverpool e Palermo – Bucarest.

Ryanair conquisterà altri 3 milioni di passeggeri

Michael O’Leary, patron della nota compagnia low cost, ha annunciato un “grande piano di sviluppo” per il nostro Paese sviluppato grazie “al fatto che il governo Renzi ha annullato l’incremento della tassa municipale” e anche grazie al “lavoro del Ministro Delrio sulla revisione delle linee guide aeroportuali”. Ora l’Italia “è in linea con le normative europee” ha aggiunto il numero uno di Ryanair che ha presentato, di fatto, “il maggior investimento di sempre sul mercato italiano” previsto per il 2017. Le nuove rotte saranno operative già dalla prossima estate.

Ryanair, 44 nuove rotte e 10 nuovi aerei

Nello specifico ci saranno 10 nuovi aerei con un investimento di 1 miliardo di dollari, l’apertura di 44 nuove rotte, 23 delle quali dedicate agli aeroporti regionali. L’obiettivo è quello di conquistare altri 3 milioni di passeggeri, “superando quota 35 milioni nel corso del prossimo anno”. 2.250, invece, saranno i nuovi posti di lavoro presso gli aeroporti italiani. Michael O’Leary, poi, ha ringraziato il Premier italiano Matteo Renzi: “Gli siamo estremamente grati per l’adozione di queste misure atte a favorire la crescita del turismo italiano; crescita che sarebbe stata persa, in favore di altri paesi dell’Ue, se l’aumento della tassa comunale non fosse stato annullato, e le linee guida aeroportuali non fossero state riformulate per conformarsi alle norme comunitarie. Restiamo in trattative con l’aeroporto di Alghero e siamo fiduciosi di chiudere con loro un accordo analogo quando, ai primi di settembre, concluderanno il progetto di privatizzazione in corso, che potrebbe consentire alla base Alghero di riaprire a fine novembre”.

Per il Ministro Graziano Delrio “il governo continua nel percorso di allineamento con le norme europee, per aumentare i sevizi ai cittadini e creare opportunità per tutti gli investitori. Salutiamo positivamente il piano industriale 2017 di Ryanair, che permette più voli, più opportunità al turismo in Italia e soprattutto più occupazione”.