Ricorso respinto, Sabrina Misseri resta in carcere. La decisione è stata presa dalla Corte di Cassazione, che ha deciso di lasciare dietro le sbarre la cugina di Sarah Scazzi, che per l’omicidio della stessa, avvenuto ad Avetrana il 26 agosto 2010, è stata condannata all’ergastolo.

A deciderlo la prima sezione penale della Cassazione, confermando la custodia in carcere per la ragazza. I giudici, nel dettaglio, hanno respinto il ricorso dei legali, presentato contro l’ordinanza del tribunale del riesame di Taranto, che aveva di fatto confermato la custodia in carcere. L’udienza, che prevedeva la richiesta di rigetto del ricorso presentato dal professor Franco Coppi e dall’avvocato Nicola Marseglia, si è svolta lo scorso venerdì in Camera di consiglio. L’esito, però, è stato comunicato solo oggi.

LEGGI ANCHE

Processo Scazzi ultime notizie: chiesto ergastolo per Sabrina e Cosima, 9 anni a zio Michele

Processo Sarah Scazzi: Sabrina Misseri e Cosima Serrano condannate all’ergastolo

Omicidio Sarah Scazzi: strangolata in casa da Cosima e Sabrina