La disoccupazione in Italia torna a crescere. Stando agli ultimi dati Istat, la percentuale è salita all’11,3%, ovvero +0,2% rispetto alle ultime stime.

Un segnale che arriva dopo un forte calo registratosi ad aprile, con le persone in cerca di lavoro in Italia pari a 2 milioni e 927 mila. Forte la crescita soprattutto fra i giovani: 37%, + 1,8% rispetto ad aprile.

Al crescere della disoccupazione, ovviamente, cala il tasso degli occupati. A maggio sono 51 mila, secondo l’ISTAT, gli italiani con un lavoro: in percentuale si parla dello 0,2% in meno rispetto ad aprile. L’occupazione in Italia è del 57,5%. Ad essere colpiti dalla perdita del lavoro soprattutto gli uomini, ma per tutte le classi di età, fino a 50 anni. Freelance e dipendenti a tempo determinato sono quelli a diminuire maggiormente, mentre non sono toccati da questa decrescita i lavoratori dipendenti a termine, che anzi sono cresciuti.

In generale, la stima sull’anno vede + 141 mila occupati, con un forte aumento degli over 50. Nel trimestre marzo-maggio gli occupati rispetto al trimestre precedente sono +0,3%, pari a +65 mila persone. Anche nel confronto con il maggio dello scorso anno la stima è positiva: +0,6%. Crescono nell’anno soprattutto i lavoratori dipendenti, mentre gli indipendenti calano di 172 mila unità.