Un ragazzo di 13 anni rischia di perdere la mano ed un occhio a causa dello scoppio di un petardo. E’ successo ad Eboli, nel Salernitano, dove il piccolo era in compagnia di un altro amico quando è avvenuta la violentissima esplosione che ha richiamato l’attenzione di tutti i residenti i quali, stando alle prime informazioni trapelate, sarebbero scesi in strada per capire cosa fosse successo.

Scoppia un petardo, paura a Salerno

Lo scoppio del petardo ha causato – forse – la perdita della mano del 13enne che è stato trasportato nell’ospedale più vicino. A breve potrebbe essere trasferito al nosocomio di Salerno nel reparto di oculistica e successivamente al “Santobono” di Napoli a causa della gravità delle ferite riportate.

Ferito da un petardo, 13enne è in ospedale

Intanto continua la lotta delle forze dell’ordine che stanno sequestrando botti illegali in tutta Italia e, con l’ausilio dei sindaci di alcuni città (come Palermo e Catania), proveranno a far rispettare le ordinanze che prevedono il divieto di utilizzo di petardi e ordigni di qualsiasi genere se non con autorizzazione o licenze.

Una misura che si rende necessaria alla luce dei gravi fatti registrati negli ultimi anni nel nostro Paese oltre che per gli effetti traumatici che i botti di Capodanno hanno sugli animali d’affezione (cani e gatti).