Al via oggi la 26° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, la più importante manifestazione italiana nel campo dell’editoria. La Creatività, sarà il motivo conduttore dell’edizione 2013, in programma presso i saloni espositivi del Lingotto Fiere dal 16 al 20 maggio.

Creatività dunque, e Cultura del progetto, le parole d’ordine, ovvero la capacità insita negli esseri umani di realizzare forme e progetti negli ambiti più disparati dello scibile umano, dalle istituzioni politiche all’economia, dalle nuove forme di scrittura alla scienza e alla tecnologia, dalle arti figurative e applicate all’architettura e il design, fino ad arrivare alla cucina. Una forza visionaria capace di cambiare la nostra vita, e che ha ispirato la campagna di comunicazione 2013: “Dove osano le idee”.

Il tema verrà affrontato a partire da una riflessione sui maggiori temi politici ed economici, passando poi alle nuove tendenze dell’arte contemporanea e all’impegno nel campo della tutela del patrimonio culturale; una sorta di laboratorio in cui sottoporre a verifica situazioni, tendenze, occasioni, potenzialità, ostacoli e difficoltà, offrendo soprattutto ai giovani indicazioni concrete sul “come fare”, ma anche sul “dove” e “quando fare”. Importanti, in questo senso, le testimonianze dirette di alcuni grandi maestri delle scienze, delle lettere e delle arti, chiamati a raccontare dal vivo la loro esperienza creativa.

L’inaugurazione è prevista per questa mattina alle ore 11,30: sarà il ministro per i Beni e le Attività Culturali Massimo Bray ad aprire le danze.

Ventisei le sale e gli spazi che ospiteranno presentazioni, incontri con gli autori e dibattiti. Oltre 1400 gli editori rappresentati, numerose anche le “zone speciali” dedicate a “Cook-Book”, Padiglione 3 del Lingotto; “Book to the future”, spazio interamente dedicato all’editoria digitale e alle nuove tecnologie di fruizione culturale; e “Dimensione Musica”, il nuovo punto di riferimento per la musica in Italia dove artisti e cantanti potranno esibirsi live sul palco dell’Auditorium DM. Confermate anche la zona “Incubatore” riservata alle case editrici con meno di 24 mesi di vita e la dodicesima edizione l’Ibf – International Book Forum, la business area del Salone dedicata allo scambio di diritti editoriali per la traduzione e l’adattamento cinematografico e televisivo. Presenza ormai irrinunciabile, torna nel Padiglione 5 il Bookstock Village, la sezione del Salone del Libro dedicata ai giovani da 0 ai 20 anni, quest’anno con un’importante novità: tre esposizioni che riguardano il mondo della disabilità, con attività interattive per bambini e ragazzi con necessità speciali, una grande area sostenuta dalla Compagnia di San Paolo.

Ospite d’onore dell’edizione 2013 sarà il Cile. Al Lingotto sono attesi Luis Sepúlveda e Antonio Skármeta, il drammaturgo Gaston Salvatore, Isabel Allende e Marcela Serrano, lo scrittore, regista e attore Alejandro Jodorowsky, Jorge Edwards, gli scrittori di romanzi Arturo Fontaine e Oscar Bustamante. Non mancheranno poi i riferimenti alla poesia cilena, una delle tradizione più forti del mondo, con le due poetesse, il Nobel Gabriela Mistral e Violeta Parra, figura emblematica della poesia popolare, ma anche Pablo Neruda e Nicanor Parra, premio Cervantes, con le sue proposte originali e la presenza di ricche tendenze delle attuali correnti innovative.

Fra le novità del Salone del Libro di Torino 2013,  l’istituzione di una Regione italiana come ospite d’onore, in questo caso la Calabria. Il calendario degli eventi a lei dedicati nella cinque giorni del Lingotto toccherà tutti gli aspetti della cultura calabrese, dalla storia al patrimonio artistico e all’archeologia, dall’imprenditoria all’enogastronomia, dalla letteratura all’arte contemporanea.

Tra gli eventi speciali l’omaggio a Gabriele D’Annunzio per i 150 anni dalla sua nascita, con una mostra di oggetti e manoscritti autografi, provenienti dalla biblioteca privata e dall’archivio del Vittoriale di Gardone Riviera. Tra i pezzi più pregiati della mostra, ospitata nel Padiglione 3 del Lingotto, i volumi annotati dal Poeta e i manoscritti autografi recentemente acquisiti dal Vittoriale che ci conducono direttamente nel suo laboratorio segreto. Saranno esposte inoltre, per la prima volta, il manoscritto autografo dell’Orazione in morte di Giosue Carducci e alcune lettere inedite indirizzate a Luisa Baccara ed Alessandra Di Rudinì Carlotti.

INFORMAZIONI UTILI PER VISITARE IL SALONE DEL LIBRO DI TORINO 2013

Dove: Padiglioni 1, 2, 3 e 5 di Lingotto Fiere, via Nizza 280 – Torino

Quando: da giovedì 16 a lunedì 20 maggio 2013

Orari di apertura: Giovedì, domenica e lunedì dalle 10 alle 22 -

Venerdì e sabato dalle 10 alle 23

Tariffe: Intero 10 euro; Ridotto 8 euro; Ridotto professionali 5 euro; Ridotto Scuole 6 euro; Abbonamento valido per 5 giorni 20 euro.