Mancano ormai poche ore alla presentazione della 53° edizione  del Salone Nautico internazionale.

Una nuova calendarizzazione, dal 2 al 6 ottobre 2013, un layout  innovativo, 180.000 mq di esposizione di cui 100.000 di solo specchio  acqueo, 6 aree espositive tematiche, tutte le tipologie di  imbarcazioni esposte (dal motore alla vela, dai tender ai maxi yacht,  ecc…) barche da 1,85 a 80 metri di lunghezza.

Il layout della manifestazione, ideato dallo Studio Caliari e  Associati, quest’anno darà più spazio alle aree in acqua per valorizzare la caratteristica unica  del Salone Nautico di Genova di avere il “mare dentro”.

Si tratta di un aggiornamento della  fruizione fieristica, tangibile a partire dal nuovo “Red Wall” l’impattante elemento architettonico  rosso che caratterizza il Salone, per passare alle prove interattive e a quelle in acqua.

750 espositori (clicca qui per visualizzare l’elenco completo), 1000 imbarcazioni presentate, di cui oltre 100 le  novità, convegni e iniziative culturali e di svago in città per  quella che è da sempre la più completa e coinvolgente manifestazione  fieristica del comparto a livello internazionale.

Saranno 6 le aree tematiche che faciliteranno la visita del Salone.  Ed è questa infatti la novità più rilevante del percorso espositivo che concentra l’offerta  suddividendola per categorie merceologiche: Power Village, dedicato ai motori, Boat Discovery  indirizzato ai neo-armatori al primo acquisto, Sailing World, paradiso dei velisti, Motorboats, dove sono ormeggiati motoscafi, imbarcazioni a motore, motoryacht e superyacht e infine Tech  Trade, regno degli accessori (foto by InfoPhoto).

Queste le principali caratteristiche dell’evento illustrate nell’incontro con la stampa a Milano  a cui hanno partecipato i vertici degli organizzatori, Sara Armella e Anton Francesco Albertoni,  Presidenti rispettivamente di Fiera di Genova e UCINA, Marina Stella, Direttore Generale di  UCINA, Antonio Bruzzone, Amministratore Delegato di Fiera di Genova, Carla Sibilla,  Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Genova e Paolo Odone, Presidente della  Camera di Commercio di Genova.