“L’incontro tenuto il 6 settembre con la direzione di Mediaport Cinema conferma tutte le preoccupazioni già espresse dalla Cub: l’Empire resterà chiuso, l’Admiral, il Gregory e il Troisi riapriranno cinque giorni su sette dal 14 settembre, mentre i direttori dei quattro cinema saranno licenziati. Si teme che il futuro di queste sale sia a dir poco incerto e che chi ci lavora sia destinato, nelle intenzioni di Mediaport, a seguire la sorte dei quattro direttori”.

Queste le parole espresse dal Cub Informazione in relazione alla raccolta firme partita per cercare di evitare la chiusura di alcune sale cinematografiche romane che, in questi ultimi anni, stanno risentendo della crisi e dell’apertura dei multisala moderni.

Secondo quanto riportato dal Cub Informazione, infatti, in questi ultimi vent’annno sarebbero trenta i cinema romani che sono stati chiusi, ecco perché è stata organizzata la manifestazione “Da Venezia a Roma” cui obiettivo è proprio limitare questa epidemia che sta causando, in primis, la perdita del posto di lavoro per moltissimi addetti ai lavori.