Far pagare un pedaggio sul Gra, il principale raccordo stradale romano, oppure no? Sulla questione si è scatenata una polemica tra alleati: Matteo Salvini avrebbe infatti avanzato questa ipotesi, sulla quale però Giorgia Meloni ha fatto prontamente un passo indietro, per evitare possibili ripercussioni negative sulle comunali del 5 giugno.

Salvini ha rilanciato una sua vecchia proposta, quella di far pagare il pedaggio sul Grande Raccordo Anulare, comunemente abbreviato con GRA, che secondo lui: “Va pagato modello svizzero, una volta all’anno con il bollino”. Una dichiarazione che è stata subito smentita dalla Meloni, che a livello ufficiale ha dichiarato che il leader della Lega Nord: “È stato frainteso”.

A livello meno ufficiale, sembra che in serata Giorgia Meloni abbia fatto una telefonata a Matteo Salvini dai toni poco diplomatici, durante la quale gli avrebbe chiesto: “Adesso basta, che gioco stai facendo? Così mi fai perdere voti”. Parole a cui lui avrebbe replicato dicendo: “Noi, al Nord, abbiamo sempre detto che le tasse vanno pagate”. Una risposta che non sarebbe andata giù ai collaboratori della Meloni, che hanno commentato con un impietoso: “Ma se non sa nemmeno dove inizia e dove finisce Roma”.

Tra Salvini e la Meloni i rapporti si starebbero quindi facendo sempre più tesi. Una situazione che starebbe andando avanti già da alcune settimane e che sta esplodendo negli ultimi giorni anche con la discussa proposta da parte della leader di Fratelli d’Italia di intitolare una strada a Giorgio Almirante, nel caso fosse eletta sindaco di Roma. Un’idea che però non è stata particolarmente appoggiata dal leghista, che l’ha liquidata dicendo che “non è una priorità” per la Capitale.

Diverse le loro posizioni pure sulla scelta di Salvini di far visita al campo rom della Magliana. Lo staff della Meloni in proposito ha commentato: “Giorgia ha avuto un atteggiamento totalmente diverso: si è messa a parlare con uno dei capi della comunità rom, niente passerella, di problemi reali”.

Poco apprezzato dalla Meloni anche l’appoggio di Matteo Salvini a Virginia Raggi, la candidata del Movimento 5 Stelle, in caso di un ballottaggio: “Al ballottaggio con il Pd voterei lei”.