Ospite di “Stasera Italia”, il programma tv di Rete 4, Matteo Salvini spiega cos’è la pace fiscale di cui tanto si discute in queste ore. Si tratta di un condono, di un favore agli evasori o di una possibilità concreta di dialogo tra cittadini e fisco? Un’operazione che porterà soldi alle casse dello Stato?

Queste le parole del vicepremier e Ministro dell’Interno a “Stasera Italia”:

Non riguarderà gli evasori totali, i “fantasmi”: quelli che non hanno mai fatto la dichiarazione dei redditi e poi hanno tre ville in Sardegna e quattro Ferrari in garage, sono assolutamente esclusi. Quelli vanno in galera, e subito da buttare via la chiave. Riguarda per il momento cartelle di piccolo importo, oppure dichiarazioni fatte fino ai 100.000 euro: si può sanare fino a un terzo massimo della sanzione quindi, traducendo, i milionari sono esclusi da questo provvedimento.

Salvini, dunque, ha parlato di “pace fiscale” e mai di “condono”. Tra i provvedimenti del Governo anche quello del taglio delle pensioni d’oro:

Le pensioni sotto i 4.000 euro non verranno toccate, c’è nel contratto di governo: addirittura ci sono i 5.000 euro netti al mese, non coperti da contributi. Se uno prende, ad esempio, 8.000 euro ma ha versato i contributi, nessuno tocca niente.