Matteo Salvini, al tradizionale raduno del Carroccio a Pontida, tuona: “Si rassegnino i compagni, governeremo 30 anni” ha detto ai 75mila presenti alla manifestazione, giunta alla 28° edizione. Il suo progetto è quello di lanciare una “Lega delle leghe che metta insieme tutti i movimenti liberi e sovrani”. Poi torna a parlare di Ong e immigrazione: “I porti per chi traffica esseri umani sono e resteranno chiusi. Oggi c’è una terza nave che prenderà la via di un altro Paese e ce ne saranno anche una quarta e una quinta e così via” ha tuonato il Ministro dell’Interno che ha deciso di usare il pugno duro nei confronti delle navi delle Ong.

Salvini ha annunciato di voler “cancellare gli sconti di pena per assassini e stupratori” per i quali non ci sarà nessuna pietà; gli agenti delle forze dell’ordine, invece, saranno “dotati di pistole elettriche nelle prossime settimane”. Poi la modifica della legge Fornero: “Rinnovo l’impegno a cancellare la legge Fornero come legge ingiusta, disumana e profondamente sbagliata. Vincoli e numeri da rispettare? Ci proveremo, smontando pezzetto per pezzetto la Fornero, abbassando le tasse per imprese e famiglie ma, se per fare meglio dovrò ignorare uno zero virgola imposto da Bruxelles, allora dico che per me viene prima la felicità dei popoli, per me quello zero virgola vale zero”.

Infine un avvertimento alla mafia:

L’Italia che governeremo per i prossimi 30 anni è una Italia che non ha paura di niente e nessuno, è un’Italia orgogliosa e bella.

E così cita Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e Rocco Chinnici.