Matteo Salvini, intervenendo a Lesina, in Puglia, ha toccato diversi temi: dal servizio militare alle pensioni senza dimenticare vaccini e il caso della capotreno che rischia il licenziamento per aver pronunciato parole ritenute offensive nei confronti dei rom. A proposito di quest’ultima, il Ministro dell’Interno ha spiegato che “andrebbe premiata perché ha difeso il diritto a viaggiare sicuri”: “Io i treni pendolari li ho presi, i fenomeni della sinistra no”. 

A proposito del servizio militare, Matteo Salvini ha dichiarato:

Vorrei che oltre ai diritti tornassero a esserci i doveri. Facciamo bene a studiare i costi, i modi e i tempi per valutare se, come e quando reintrodurre per alcuni mesi il servizio militare, il servizio civile per i nostri ragazzi e le nostre ragazze così almeno impari un po’ di educazione che mamma e papà non sono in grado di insegnarti.

Gli obiettivi del Governo, spiega Salvini, sono quelli di “smontare pezzo per pezzo la legge Fornero” ma anche “abbassare le tasse, togliere redditometro, spesometro e studi di settore”. Infine il vicepremier e Ministro dell’Interno è tornato a parlare di vaccini, una delle questioni più spinose degli ultimi mesi:

Il diritto alla scuola è fondamentale. Da genitore preferisco educare e convincere piuttosto che multare e obbligare.