A Sanremo non lo vedevamo da 12 anni, dai tempi di Replay che lo aveva posizionato quinto in classifica, quest’anno torna Samuele Bersani con un brano intitolato “Un pallone”.

Il cantante racconta che il brano vuole rappresentare il vuoto in cui al momento si trova il nostro Paese, sottolinea però che, per quanto l’argomento sia diretto e serio, le note della canzone saranno divertenti e giocose, anche se probabilmente non mancherà quel tono malinconico e un pò triste che ha sempre contraddistinto Bersani.

La voglia di raccontare l’Italia è molta, sembra infatti che diversi artisti sanremesi saliranno sul palco portando la crisi italiana, ma questo non sorprende, d’altronde sarebbe fuori luogo cantare di frivolezze.

Tornando a Samuele Bersani, il brano trattera “i temi dell’indignazione e della riflessione”, come già avvenuto in passato quando aveva già trattato l’argomento, ricorda per esempio del testo in cui parlava di coloro che chiedono l’autografo all’assassino.

Ai tempi nessuno capiva, parliamo del 2004, oggi invece sì, basti pensare a tutti coloro che si fanno fotografare di fronte casa Misseri e con lo sfondo della Costa Concordia affondata al Giglio.