“Benedetto XVI concelebrerà con Francesco la Messa delle canonizzazioni di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II”, così il direttore della sala stampa della Santa Sede, Federico Lombardi, che ha precisato anche come Benedetto XVI indosserà i paramenti sacri.

È la prima messa nella storia concelebrata da due Pontefici, uno in carica e uno emerito, è veramente il giorno dei quattro Papi. Ratzinger (CLICCA QUI PER RILEGGERE I GIORNI DELLE SUE DIMISSIONI) ha accolto l’invito di Bergoglio a non assistere soltanto alla celebrazione in piazza San Pietro, come era avvenuto al concistoro del 22 febbraio scorso nella Basilica Vaticana, ma a indossare i paramenti sacri e a sedere sull’altare accanto al suo successore sulla cattedra di Pietro.

Insieme con Ratzinger i concelebranti principali saranno i cardinali Angelo Sodano, decano del sacro collegio, Giovanni Battista Re, prefetto emerito della Congregazione per i vescovi che ha presieduto il conclave che ha eletto Bergoglio, Stanislao Dziwisz, arcivescovo di Cracovia e per 39 anni accanto a Wojtyla come suo segretario particolare, Agostino Vallini, vicario del Papa per la diocesi di Roma, e monsignor Francesco Beschi, vescovo di Bergamo, diocesi natale di Roncalli.

Intanto già dalle 5:30 piazza San Pietro era già gremita.

CLICCA QUI SE VUOI SEGUIRE LIVE LA CANONIZZAZIONE DI RONCALLI E WOJTYLA