Lasciare in eredità un’esperienza, quella di saper creare prodotti eccezionali.

Questo l’intento di due aziende che all’estero ci invidiano.

Santoni, maison della calzatura di lusso (e io ribadisco: il lusso che viene dalle Marche) e Rubelli, nobile casa veneziana di tessuti, hanno unito il loro know how in una capsule collection che sarà in vendita da dicembre nelle boutique Santoni di Milano, Roma, Torino, Cannes e Saint Moritz.

Tre modelli femminili e tre modelli maschili per deliziare chi ama l’eleganza senza tempo.

Modelli eleganti uniti a tessuti tradizionali come il lampasso (tessuto operato): da un lato motivi floreali ispirati al diciottesimo secolo, dall’altro i famosi pois del “punteggiato” disegnati da Gio Ponti nel 1934.

Non si può chiedere di meglio: pellami di lusso che si uniscono al top di gamma dei tessuti.

Il risultato è semplicemente strabiliante e decisamente contemporaneo.

Chi, come me, è alla ricerca di scarpe che superino le tendenze di passaggio, è arrivato nel posto giusto al momento giusto.

Ballerine, loafers, mocassini e stringate per soddisfare tutti i gusti di chi ama vestire, anz,i calzare la qualità.

Per una volta facciamoci i complimenti anzichè piangerci addosso: solo noi italiani sappiamo creare certi capolavori.