Tragedia in Sardegna dove una ragazzina di 15 anni è morta dopo essere stata travolta da un’onda: stando ad una prima ricostruzione, la giovane si stava facendo un selfie insieme alla zia su una roccia a picco sul mare. All’improvviso, però, a Costa Paradiso, a Trinità d’Agultu, in Gallura, un’onda di sette metri l’ha travolta ed uccisa. Inutili i soccorsi, per lei non c’è stato niente da fare.

Si stava facendo un selfie su una roccia a picco sul mare

C’era un forte vento e probabilmente quel mare in burrasca ha spinto la ragazzina a farsi un selfie a picco sulla baia. Una scelta azzardata che ha causato il decesso della giovane. A recuperare il suo corpo, infatti, sono stati i vigili del fuoco di Sassari a bordo di un elicottero con un team di medici del 118: diversi i tentativi, in extremis, di salvare la ragazza  ma non c’è stato niente da fare. Dopo circa mezz’ora la giovane è deceduta.

La moda dei selfie estremi

Si ripropone ancora una volta il problema (o la moda) dei selfie estremi. Da chi sale nei grattacieli a chi aspetta il passaggio del treno fino alla ragazzina che si siede su una roccia a picco sul mare con il mare in tempesta – e le forti raffiche di vento – solo per farsi un selfie. Che, in questo caso, si è rivelato fatale.