Il ministro dell’interno Angelino Alfano a conclusione di un vertice al Viminale ha stilato i numeri degli sbarchi dei migranti che allarmano il governo italiano“1.040 migranti sbarcati nelle ultime 24 ore, 1.300 sulle navi della Marina Militare, 16 avvistamenti di barconi con richiesta di soccorso: si tratta di una progressione di eventi che allarma”, ha commentato il ministro.

“Si tratta di una situazione molto grave rispetto alla quale da parte dell’Unione europea non basta uno stanziamento di 80 milioni di euro per Frontex, l’Agenzia delle frontiere. L’Italia spende ogni giorno 300mila euro, 9 milioni al mese, per soccorrere i migranti e dal 18 ottobre scorso ha già tratto in salvo 14.500 persone attraverso l’operazione Mare Nostrum”, ha detto Alfano.

Lo sbarco dei migranti sulle coste italiane “è un fenomeno che non è destinato a decrescere ma anzi ad aumentare” aveva detto nel pomeriggio Alfano al Senato.

Il ministro dell’interno nel pomeriggio aveva annunciato che quella dell’immigrazione sarà una “priorità assoluta” del semestre di presidenza italiana dell’Ue Sui  costi dell’operazione Mare Nostrum (CLICCA QUI PER SAPERE DI COSA SI TRATTA) il ministro ha dichiarato: “Non sappiamo fino a quando l’Italia potrà reggere. È un paese in grado di accogliere, ma l’Ue non può girarsi dall’altra parte perchè è difficile pensare che un paese possa farcela da solo”.