Un uomo di 78 anni è morto sbranato dai suoi cani a Battipaglia, nel Salernitano, mentre cercava di difendere un altro cucciolo che aveva lasciato nella sua Fiat Doblò. Così è stato assalito dai due esemplari davanti alla baracca in cui due cani vivevano, in via Idrovora, nella zona della Litoranea. L’uomo, infatti, per difendere l’animale di piccola taglia, si è messo in mezzo ai due cani che lo avrebbero trascinato e azzannato fino a toglierli la vita. Quello che più stupisce è che ad ucciderlo sono stati i suoi animali e che l’uomo ha cercato in tutti i modi di fermarli ma, purtroppo, non c’è riuscito.

Sbranato dai cani, cercava di difendere un cane di piccola taglia

Il 78enne è deceduto per le ferite riportate e, stando alle prime informazioni trapelate, nessuno avrebbe assistito all’incidente: a chiamare i soccorsi sono stati alcuni passanti che hanno allertato il 112 dopo aver visto il corpo dell’uomo, riverso a terra e azzannato alla gola dai suoi due cani. Una scena raccapricciante che ha avuto un triste epilogo: la morte dell’anziano.

Infine, secondo una testimonianza resa dinanzi ai militari dai figli della vittima, sembrerebbe che i due cani avessero già ucciso un altro cane di piccola taglia.